tosc@bologna.2015 – call for papers italiano

 

logo tosc@

 

 go to the English version

PROPOSITI GENERALI

   Seguendo l’esempio di altri convegni focalizzati su campi di studio specifici (Medieval and Renaissance Music Conference, Baroque Music Conference ecc.), proponiamo un appuntamento biennale sull’opera di ogni periodo e indagata nei suoi vari aspetti, che offra opportunità d’incontro a studiosi di differenti paesi e favorisca l’interesse per gli studi operistici fra le giovani generazioni di musicologi.

   Il convegno è destinato a cambiare sede ad ogni edizione, per facilitare la partecipazione di studiosi provenienti dalle differenti nazioni ospitanti e per favorire l’ampliamento del gruppo dei partecipanti. Gli interventi potranno essere in inglese o nella lingua del paese che ospita il convegno.

   Sono invitati a prendere parte al convegno studiosi di tutto il mondo, senza riguardo alla posizione professionale. Come per altri eventi di questo tipo, il convegno si sostiene sull’autofinanziamento dei partecipanti o semplici uditori; sarà comunque cura degli organizzatori di contenere il più possibile le quote di partecipazione e gli altri costi.

   Il nome del convegno è designato da un acronimo:

         T ransnational
         O pera
         S tudies
         C onference
         A t

con l’ultima parola che si apre verso il nome della città ospitante.

 

LA PRIMA EDIZIONE

   La 1st Transnational Opera Studies Conference sarà ospitata dall’Università di Bologna nel Dipartimento delle Arti (via Barberia 4, Bologna, Italy), dal 30 giugno al 2 luglio 2015. Il suo nome sarà pertanto:

         tosc@bologna.2015

   Il Dipartimento delle Arti offre generosamente l’ospitalità nei suoi locali e il sostegno tecnico nell’ambito delle attività organizzate dal Centro di Promozione Teatrale “La Soffitta”, con la collaborazione dell’Archivio del Canto.

   Il Comitato Scientifico è formato dai quattro membri fondatori del convegno: Marco Beghelli (Università di Bologna), Anselm Gerhard (Universität Bern), Emanuele Senici (Università di Roma “La Sapienza”), e Benjamin Walton (University of Cambridge). Coordinatore generale: Marco Beghelli; segreteria organizzativa: Valentina Anzani e Nicola Usula.

 

CALL FOR PAPERS

   Sono ammessi interventi su qualunque tema concernente il teatro d’opera e altre forme di teatro musicale: storia, drammaturgia, librettistica, filologia, committenza, recezione, vocalità, esecutori, prassi esecutiva, interpretazione, rapporti con la società, con le altre arti, con i media, ecc. Saranno privilegiate le proposte che affrontano problematiche, piuttosto che semplici descrizioni di fenomeni.

   Le lingue ammesse per gli interventi sono l’inglese e l’italiano.  Le proposte di partecipazione dovranno essere prodotte come file di testo (“.doc” non “.pdf”) e dovranno contenere i seguenti elementi:
– nome e cognome del proponente
– nazione ed eventuale istituzione
– indirizzo e-mail
– titolo dell’intervento in inglese
– abstract dell’intervento in inglese (massimo 350 parole)

   L’abstract dovrà contenere tutte le informazioni necessarie per consentire al Comitato Scientifico di cogliere il reale valore della proposta, il suo grado di originalità e le sue potenzialità come relazione convegnistica. Dopo l’accettazione, sarà eventualmente possibile cambiare l’abstract ai fini della pubblicazione nel programma del convegno.

   Le proposte di partecipazione dovranno pervenire come allegato e-mail all’indirizzo tosc@unibo.it entro il 5 gennaio 2015. Ogni proponente riceverà una conferma di ricezione; se dopo cinque giorni non fosse pervenuta, si prega di effettuare nuovamente l’invio.

   Le proposte verranno sottoposte al Comitato Scientifico in forma anonima; i proponenti sono pregati di non inserirvi alcuna indicazione che possa rivelare l’identità dell’autore (evitare ad esempio frasi del tipo: “Come ho chiarito nel mio precedente articolo…”).

   Tutti coloro che avranno inviato una proposta, riceveranno una comunicazione sull’esito delle selezioni entro il 28 febbraio 2015.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

   Il convegno è organizzato con il sostegno diretto dei partecipanti (relatori e uditori). L’entità esatta della quota di partecipazione dipenderà dal numero dei partecipanti e verrà comunicata insieme all’elenco degli interventi accettati; sarà comunque inferiore a € 100 e comprenderà tre pranzi a buffet. Il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna offrirà gentilmente i coffee-breaks della mattina.

 

PREMIO tosc@bologna.2015

   L’organizzazione del convegno offre un premio al miglior intervento presentato da un giovane studioso. Possono partecipare alla selezione i convegnisti nati dopo il 1980, la cui proposta di intervento sia stata accettata al convegno.

   Gli aspiranti al premio dovranno far pervenire al Comitato Scientifico il testo definitivo che leggeranno durante il convegno (corredato di eventuali esempi musicali, immagini, ecc.) entro il 20 maggio 2015. Il vincitore riceverà un premio in libri e otterrà il diritto di presentare un nuovo intervento in sessione plenaria alla successiva edizione della Transnational Opera Studies Conference. La proclamazione del vincitore avrà luogo durante l’ultima sessione del convegno (pomeriggio del 2 luglio).

 

Il Comitato Scientifico

Marco Beghelli – Anselm Gerhard – Emanuele Senici – Benjamin Walton

 

1st Transnational Opera Studies Conference
                    tosc@bologna.2015
              30 giugno – 2 luglio 2015

 

e-mail: tosc@unibo.it
web site: http://archiviodelcanto.dar.unibo.it/tosc/

 

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Dipartimento delle Arti visive performative mediali
Palazzo Marescotti-Brazzetti
via Barberia 4, Bologna (Italy)

 Logo DAR colore

http://www.dar.unibo.it/

 

In collaborazione con

 LOGO archivio-del-canto (1)

http://archiviodelcanto.dar.unibo.it/